Alimenti che fanno bene alla salute? C’è anche il gelato!

alimenti che fanno bene alla salute

Non tutti sanno che il gelato è uno degli alimenti che fanno bene alla salute: è un vero e proprio alimento, un concentrato di energia e fonte di piacere e buon umore. Spesso considerato una tentazione cui è difficile resistere, il gelato invece fornisce proteine, calcio, vitamine e sali minerali, nutrienti preziosi per la salute. Può addirittura essere parte di una dieta ipocalorica.

Spazziamo via i sensi di colpa

Eliminiamo dunque i sensi di colpa e gustiamoci un buon gelato. Ecco alcuni ottimi motivi per farlo! Il gelato artigianale, quello fatto con ingredienti sani e naturali, non fa ingrassare. Il primo mito da sfatare, infatti, è proprio quello che il gelato sia nemico della nostra linea.

Da uno studio effettuato da una docente di biochimica dell’Università di Rimini è emerso che il gelato fa parte di quegli alimenti che fanno bene alla salute e al nostro fisico. Si può quindi mangiare il gelato una volta al giorno e non ingrassare; sono gli stessi nutrizionisti a includerlo nei propri programmi. Durante la stagione calda può sostituire un pasto leggero e garantire, a seconda dei suoi ingredienti, una buona dose di proteine, vitamine, minerali e antiossidanti.

Perché il gelato fa parte degli alimenti che fanno bene alla salute

I gelati artigianali alla frutta, per esempio, presentano una buona presenza di vitamine, mentre quelli alla crema hanno una composizione più ricca, con un buon apporto di proteine del latte o delle uova, grassi a catena corta facilmente digeribili, sali minerali (calcio e fosforo), vitamine A e B2. Alcuni gusti, come la nocciola e il pistacchio, sono ricchi di omega 3 e di omega 6, che contribuiscono a combattere gli effetti dell’invecchiamento cellulare. I gelati contenenti frutti rossi (mirtilli, fragole, more, lamponi), hanno un’alta percentuale di antociani, pigmenti con un elevato potere antiossidante, che aumenterebbero il colesterolo HDL (quello buono) diminuendo quello LDL, implicato nello sviluppo di malattie cardiovascolari.

Oltre a essere nutriente, il gelato può essere considerato un cibo a basso indice glicemico, fa cioè alzare lentamente il contenuto di glucosio nel sangue (glicemia) e consente di evitare i picchi di insulina. Le cellule assorbono lentamente il glucosio e lo bruciano per ottenere energia, senza trasformarlo in grassi. Rilasciando i propri zuccheri lentamente, regala un senso di sazietà che dura più a lungo.

L’apporto calorico del gelato è, in media, non troppo elevato; il gelato meno calorico è quello alla frutta (circa 161 Kcal ogni 100 grammi), mentre il fior di latte, per esempio, contiene 218 Kcal ogni 100 grammi e quello al cioccolato 235 Kcal. Alternative poco caloriche sono anche i gelati allo yogurt o alla soia.

E per chi fa sport?

Il gelato è ottimo anche per chi fa sport: è energia disponibile a breve, una vera fonte di carboidrati. I glucidi che contiene (lattosio e saccarosio), sono zuccheri semplici, quindi facilmente digeribili e immediatamente assimilabili. Il gelato, pertanto, risulta più indicato per chi pratica sport anaerobici, dove lo sforzo è concentrato in breve tempo.
Inoltre, fornisce acqua in abbondanza, tanto da essere molto indicato come snack dopo lo sport per reintegrare i liquidi persi con la sudorazione (l’ideale sarebbe un gelato agli agrumi).

Se cerchi il buon umore, buttati sul gelato!

E’ fonte di buon umore. Lo hanno dimostrato diversi studi scientifici, come quello condotto dagli esperti dell’Institute of Psychiatry di Londra: mangiando il gelato, si innesca nel cervello un meccanismo di ricompensa molto simile a quello che si ottiene nel momento in cui ci si dedica all’ascolto della propria musica preferita. Il gelato è in grado di offrire piacere psicofisico, può far tornare all’infanzia e riesce addirittura a emozionare. La causa è medica, poiché produce piacere grazie all’alta concentrazione di zuccheri immediatamente assorbibili e attiva un’area del cervello, la corteccia orbito-frontale, che fa parte del circuito del piacere.
Nello specifico, i vari gusti, possono avere effetti differenti sulla nostra psiche: caffè e tiramisù sono ottimi per ricaricarsi, amarena e pistacchio (con i loro colori) per rilassarsi, il cioccolato per contrastare i momenti di tristezza.