Gelato ai fichi, una grande fonte di energia

gelato ai fichi

Il gelato ai fichi? Non è affatto una novità. Ed è certamente una prelibatezza. Noi de Lo Gnomo Gelato, gelato artigianale Milano, lo proponiamo questo mese tra i gusti più particolari, con una ricetta esclusiva, a fianco ad esempio al nostro gelato all’anice stellato.

I fichi sono frutti tipici dell’estate, apprezzati da tempi immemorabili perché dolci, carnosi e ricchi di proprietà nutrizionali. Le varietà di fichi sono molte e si distinguono per le dimensioni e i colori (verde, nero, marrone, viola). Va detto che il fico non è un vero e proprio frutto, ma un’infruttescenza al cui interno troviamo i frutti, che solitamente chiamiamo semi.

La regione d’origine del fico è la Caria in Asia Minore. Coltivato dalle prime civiltà agricole di Mesopotamia, Palestina ed Egitto, si diffuse poi in tutto il bacino del Mar Mediterraneo.
Vi sono due tipi principali di pianta di fico: quella che produce i fioroni (maturi in primavera o inizio estate) e quella che produce i cosiddetti fichi normali (pronti a fine estate).
I fichi possono essere consumati sia freschi sia secchi durante tutto l’anno.

Curiosità storiche sui fichi

Si dice che Platone fosse un grande estimatore di fichi, tanto che gli venne dato il nome di “mangiatore di fichi”. Sosteneva che i fichi accrescessero l’intelligenza.
Plutarco ci fa sapere che il fico anticamente aveva una valenza sacra ed era legato alle origini di Roma. Pare infatti che la cesta contenente Romolo e Remo si arenò in un’insenatura fangosa, sotto un fico selvatico, all’ombra del quale la lupa nutrì i due gemelli.
Per gli induisti e i buddhisti i fichi sono il simbolo della conoscenza e della verità.

gelato ai fichi

Le proprietà dei fichi nel gelato artigianale

Ai fichi vengono riconosciute buone proprietà terapeutiche e nutritive.
Il fico è composto principalmente da acqua (80% circa) ed è un concentrato di sali minerali, in particolare calcio, potassio, magnesio e ferro, ma anche di vitamine A, B6, C e la PP.
I fichi freschi contengono 50 calorie per 100 gr, una quantità inferiore per esempio a quella di uva e mandarini. Quelli secchi invece arrivano a 280 calorie per 100 gr. di polpa.

Vediamo nel dettaglio quali sono le proprietà che ritroviamo nel gelato ai fichi
  • sono fonte di energia – avendo un alto contenuto di zuccheri facilmente assimilabili, vitamine e sali minerali, rappresentano una fonte di energia pronta all’uso, da consumare al posto di dolci o caffè. Sono consigliati anche alle donne in gravidanza
  • hanno proprietà lassative – i semi, le mucillagini e le sostanze zuccherine, esercitano delicate proprietà lassative, soprattutto se consumati a stomaco vuoto
  • sono ottimi per le ossa – la discreta presenza di vitamina A, in abbinamento al potassio, al ferro e al calcio, ha proprietà rinforzanti nei confronti di ossa e denti
  • sono ottimi per la pelle – il fico ha anche proprietà antinfiammatorie, viene infatti utilizzato come impacco sugli ascessi e sui foruncoli. L’applicazione di lattice direttamente sulla puntura d’insetto attenua il dolore, oltre ad essere un buon rimedio naturale per eliminare le verruche. Il lattice del fico, però, deve essere utilizzato con cautela, per evitare irritazioni della pelle
  • aiutano la digestione – nei fichi freschi sono contenuti enzimi digestivi che facilitano l’assimilazione dei cibi
  • aiutano il sistema immunitario – ricchi di vitamine, minerali e antiossidanti, aiutano il sistema immunitario a svolgere le sue funzioni. I polifenoli (antiossidanti naturali), contribuiscono inoltre a mantenere giovani le cellule del nostro corpo
  • mantengono in salute la vista
  • prevengono la pressione alta e aiutano a tenere sotto controllo la glicemia
  • hanno proprietà disinfettanti/antinfiammatorie della bocca e del cavo orale in generale – il decotto di fichi secchi ha un’azione lenitiva nei confronti degli attacchi di tosse
  • hanno effetti positivi su infiammazioni dell’apparato urinario e circolatorio