Gelato artigianale, una definizione troppo vaga

gelato artigianale

Qualche giorno fa, la trasmissione “Indovina chi viene a Cena” condotta da Sabrina Giannini su RAI 3 ha mandato in onda un’inchiesta sulle gelaterie artigianali e sul vero significato di gelato artigianale.

Quando un gelato viene definito artigianale

L’inchiesta ha fatto finalmente luce sul più grande media televisivo di quanto sia difficile nel nostro Paese, anche in assenza di una precisa normativa, capire quando un gelato è veramente artigianale e quando invece è preparato con semilavorati industriali e, peggio ancora, quando oltre a questi vengono aggiunti ingredienti nocivi alla nostra salute.

Artigianali e… altro

L’elemento più importante che è emerso è l’esistenza su tutto il territorio nazionale di due tipologie di gelaterie, entrambe definite artigianali, ma che alcune delle quali di artigianale non hanno proprio nulla. E il fatto più sconcertante è che il consumatore non riesce a rendersi conto della differenza tra un gelato realmente artigianale e uno preparato con miscele industriali già pronte. Senza tralasciare poi il fatto che il prezzo è identico in entrambi i casi.

gelato artigianale

Un buon gelatiere è colui che sceglie accuratamente gli ingredienti e li seleziona per provenienza e per qualità, preparando un gelato con ingredienti di base nel rispetto della salute. Non può definirsi un buon gelatiere colui che si fregia di preparare un gelato impropriamente definito artigianale utilizzando miscele industriali già pronte e ricche di additivi. Il concetto è paragonabile a un cuoco che va tutte le mattine al mercato a fare la spesa di ingredienti freschi e di qualità e colui che invece crede di cucinare un buon piatto mettendo nel microonde un prodotto precotto e surgelato.

La ASL di Bolzano ha recentemente realizzato una ricerca che mostra come su 27 gelaterie venissero impiegati ben 44 additivi per realizzare solo 4 gusti. In attesa di una normativa precisa, l’Associazione Gelatieri per il Gelato ha elaborato un codice etico che prevede il divieto di utilizzo di coloranti, grassi idrogenati, basi in polvere e aromi.